Proprio come per la ricerca bellica, la sicurezza economica, Babbo Natale etc.  tutto quello che ci hanno detto sullo zucchero bianco è una bugia colossale

Se chiedessimo ai media o alle industrie produttrici di zucchero bianco, ci direbbero che l’unica cosa di cui il cuore deve preoccuparsi è il grasso- lipidi. Beh, anche dei divorzi, dei debiti e del terrorismo, senza dubbio, ma non dello zucchero bianco.

Naturalmente ricerche sono state fatte sul ruolo dello zucchero bianco nelle malattie cardio-vascolari. Ciò che hanno scoperto regala una malsana voglia di ammucchiare tutti i prodotti a basso contenuto di grassi e dare fuoco a ogni cosa.

Chissà che falò.

Ma stiamo correndo troppo, andiamo per ordine.

zucchero bianco

Non molto tempo fa, la potente associazione americana dello zucchero finanziò delle ricerche da Guinness delle scimmie. Scusate, dei primati.

La tesi è che lo zucchero bianco non sia in realtà il colpevole di possibili rischi per la salute. Il vero pericolo sarebbe soltanto nell’assunzione di lipidi.

zucchero bianco

60 anni fa, l’associazione spese un patrimonio per il finanziamento di ricerche che “scagionassero” lo zucchero bianco, marcando i grassi come colpevole unico dello sviluppo di patologie cardio-vascolari.

Se pure la loro ricerca ha certamente del vero- una dieta ricca di grassi non è assolutamente salutare- le modalità e le dichiarazioni della ricerca posizionarono indirettamente lo zucchero bianco come alternativa più sicura e salutare ai grassi.

Questo condusse a una corsa alle armi delle case produttrici di alimenti. Molte di loro cominciarono a produrre e promuovere versioni alternative dei loro prodotti a basso contenuto di grassi. Quello che nessuno di loro ha sottolineato è che, in questi prodotti, il contenuto di zucchero bianco è molto superiore rispetto a quello dei prodotti originali. In alcuni casi, la quantità addirittura raddoppia.

Aggiungere zucchero bianco e carboidrati è stato il colpo di genio attraverso cui le case produttrici hanno restituito gusto ai loro prodotti, privati dei grassi.

Ed ecco il momento in cui le cose precipitano per l’allegra associazione! Secondo un articolo della CNN, il ricercatore e fisiologo britannico John Yudkin ha postulato che l’apporto eccessivo di zucchero bianco aumenta il livello dei trigliceridi nel sangue. Questo conduce necessariamente a malattie cardiache e infarto.

Dall’altra parte, il fisiologo americano Ancel Keys continuò a sostenere che il vero colpevole di questi mali fosse l’apporto di grassi saturi e non lo zucchero bianco.

zucchero bianco

Sia come sia, la mentalità che uscì vincente dallo scontro fu quella del “lo zucchero bianco è male, il grasso è decisamente peggio”.

Nel tentativo di redimere Yudkin e la sua credibilità, diversi ricercatori non si diedero per vinti e continuarono a fare ricerca. I loro sforzi portarono a una conferma delle tesi di Yudkin. L’apporto di zucchero bianco causa gravi disastri al povero cuore umano. Cattive notizie per chi è solito riempire il carrello di prodotti a basso contenuto di grassi.

zucchero bianco

Le più recenti ricerche dimostrano che il consumo medio di zucchero bianco resta ben superiore rispetto alla quantità consigliata. Questa abitudine alimentare ha condotto ad un incremento significativo di mortalità per cause cardio-vascolari.

E questo non ci allarma affatto. Non siamo scossi.

Ebbene, che dire? Ci serviva forse un’altra prova che l’avidità delle corporazioni è più importante della nostra salute?

Non credo proprio.

zucchero bianco

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here