Segni del diavolo: il male non è mai stato così banale!

Purtroppo la storia non conosce ancora un momento in cui l’umanità non abbia paventato i segni del diavolo intorno. E pare proprio che il suo lavoro sia davvero, davvero banale.

In diversi momenti della storia la banalità del male si è fatta evidente attraverso diversi oggetti. Utensili, scoperte e- ovviamente – persone fisiche riempirebbero una lista infinita.

La lista alquanto breve che segue dimostra tuttavia che un elemento comune associa i segni del diavolo più disparati. Tutto ciò che la gente faceva fatica a comprendere diveniva automaticamente una manifestazione del male.

E a proposito di manifestazioni, il male si mescola drammaticamente alla stupidità.

Forchette

Segni del diavolo: forchette o forcone? Il lavoro del diavolo a tavola
Segni del diavolo: forchette o forcone? Il lavoro del diavolo a tavola

Nell’antica Grecia le forchette venivano usate per pulire la carne. L’utensile più famoso delle nostre tavole venne tuttavia “scoperto” molto più tardi. Durante il settimo secolo dopo Cristo la forchetta fece la sua comparsa in Medio-Oriente. Tra i segni del diavolo nella storia, questo è forse il più ilare.

Intimidatorio, non trovate? Piccoli forconi per piccoli diavoli… Perché mai infilarsi uno dei segni del diavolo nella propria bocca?

E fu così che il cibo, opera magna di Dio, venne contaminato da un oggetto del diavolo. Per sempre.

Durante l’Undicesimo secolo una principessa bizantina usò forchette d’oro in pubblico. Quando la peste prese la sua vita, il popolo vide la faccenda come uno dei segni del diavolo. Satana aveva conquistato la principessa. E Dio aveva preso la sua vita.

Le punizioni del Signore sono davvero insospettabili.

Strumenti musicali, Diabulus in musica

Segni del diavolo: diabolus in musica
Segni del diavolo: diabolus in musica

La musica venne additata come uno dei segni del diavolo ben prima del metal.

La cultura Islamica, per esempio, possiede una credenza ben radicata a proposito degli strumenti. Il Diavolo sarebbe infatti il pioniere delle vibrazioni intonate, creatore di tutti gli strumenti. La leggenda vuole che Satana fosse invidioso di Da’ud (Davide nella Bibbia) a causa della sua meravigliosa voce. I segni del diavolo diventarono dunque udibili; Lucifero decise di superare il suo rivale in talento inventando uno strumento che “potenziasse” le sue abilità. Il fine ultimo della musica sarebbe dunque corrompere la fede e causare follia.

Una credenza siriana sostiene che furono le figlie di Caino a inventare il flauto, il liuto e il tamburo. La ragione? Celebrare la morte di Abele ovviamente!

Il libro di Ezechiele (versione cristiana) afferma che, prima della caduta, i segni del diavolo in Paradiso fossero ovunque. La stella del mattino infatti era il responsabile della musica del cielo. Un maestro di cappella davvero fuori del comune.

 I puffi!

segni del diavolo: abbandonate ogni speranza o voi che guardate... i puffi!
segni del diavolo: abbandonate ogni speranza o voi che guardate… i puffi!

Nel 1980 i Testimoni di Jeovah decisero che I Puffi ( ed ogni altro cartone animato) fossero segni del diavolo e della sua presenza.

Nel 2008 dicerie sostenevano che i segni del diavolo fossero visibili. Sul braccio di un bambino. Sembra che una bambola dei Puffi abbia preso vita per mordere il braccio del suo padroncino.

Nel 2011 la Televangelista Dorothy Spaulding usava lo strumento mediatico per dire che i Puffi erano piccoli segni del Diavolo. Adoratori del demone cornuto, per essere precisi. La prova sarebbe il caso di un bambino incapace di dormire alla notte. Liberare la stanza da ogni gadget legato ai Puffi gli ha poi permesso sonni sereni e pacifici.

Non fidatevi dei Puffi gente! Diabolici nanerottoli. E pure blu!

Dungeons and Dragons

Segni del diavolo: non tirare quei dadi o brucerai in eterno! D&D opera del demonio
Segni del diavolo: non tirare quei dadi o brucerai in eterno! D&D opera del demonio

Il gioco ideato da Gary Gygax vede milioni di ragazzi nel mondo creare un proprio personaggio di fantasia. Lo scopo in questo universo fantastico è quello di vivere in compagnia di amici un’avventura interamente inventata. Combattere mostri, battere demoni e fare esperienza di un reame magico. Riuscite a vedere i segni del diavolo nel vostro dado? Beh, secondo i Cristiani dovreste!

Una scena del crimine con un libro di D&D presente è stato tutto quello che serviva. I media hanno cominciato ad etichettare il gioco come premessa di tutti i mali. Genitori rapiti da furia divina hanno confiscato l’innocuo gioco dei figli per darlo alle fiamme. In molti hanno sostenuto di aver sentito delle urla diaboliche al momento del falò. E venivano fuori dai brucianti segni del diavolo, formato ragazzi.

Il segno della pace 

segni del diavolo: il segno della pace? Diabolica follia!
segni del diavolo: il segno della pace? Diabolica follia!

Il Diavolo, si sa, risiede nei dettagli. L’attenzione della gente, invece, risiede nel sensazionalismo.

Pare infatti che a molti sia sfuggito il reale significato del simbolo della pace.

Un fanatico ha infatti deciso di fare letteralmente a pezzi un ciondolo col simbolo per “sezionarlo” in dettaglio. I risultati? Uno dei segni del Diavolo è riuscito a entrare nelle case di milioni di persone. Il fanatico sostiene infatti che il simbolo rappresenti una croce rovesciata.

Ottimo esercizio di pratica simil-Lego, non c’è che dire. Chissà cosa verrebbe fuori da un test di Rorschach..

La Croce

Segni del Diavolo: persino la croce non sfugge ai più fanatico. Il demonio nella morte del Cristo
Segni del Diavolo: persino la croce non sfugge ai più fanatico. Il demonio nella morte del Cristo

Per quanto strano possa sembrare, persino la croce è uno dei segni del Diavolo per alcuni Cristiani. L’idea che la croce rappresenti il sacrificio di Cristo per la salvezza delle nostre anime è la ragione per cui in molti portano il simbolo al collo.

I seguaci della Chiesa del Grande Dio la pensano diversamente.

Pare che il Dio Babilonese della natura Tammuz fosse rappresentato da una T. Tutto qui. L’idea dell’Imperatore Costantino di tingere gli scudi del suo esercito con una croce non fu dunque ispirazione di Dio. Il Diavolo è davvero un gran mattacchione. E ne pensa sempre una in più che sé stesso!

Telefono

Segni del Diavolo: quel meccanismo che per un incantesimo si sente di lontano. Telefono e Diavolo in remoto
Segni del Diavolo: quel meccanismo che per un incantesimo si sente di lontano. Telefono e Diavolo in remoto

Uno strano meccanismo che per un incantesimo si sente di lontano… uno tra i più potenti segni del Diavolo, questo è certo!

I contadini Svedesi credevano che l’apparecchio potesse attirare i demoni in casa. E che i cavi potessero causare immotivate morti per shock elettrico.

Sul dorso dei boschi, dozzine di paesani decisero infatti di tirare giù i tralicci del diavolo. Che la città si tenga pure il suo marchingegno infernale! I boschi possono farne a meno.

Gli Amish lo considerano a tutt’oggi un modo adottato del Diavolo per entrare nelle loro case e menti.

Calcio. Si. il calcio.

Segni del diavolo: imponenti stadi e ometti in calzoncini. Il Diavolo veste come un calciatore
Segni del diavolo: imponenti stadi e ometti in calzoncini. Il Diavolo veste come un calciatore

Evang Funmilayo Adebayo, evangelista brasiliano, sostiene che il calcio sia invenzione e capolavoro tra i vari segni del Diavolo. Il museo del calcio a San Paolo sarebbe ovviamente il tempio del male.

L’evangelista sostiene che l’umanità dovrebbe rimanere divisa dopo la torre di Babele. Il calcio, invece, ha il potere di unire i popoli. E questo non va bene! Idolatrare squadre e calciatori è ovviamente un’ulteriore strategia del Demonio.

Senz’altro i tifosi hanno spesso dato prova degli orrori di cui sono capaci. Ma additare il calcio come parte di un piano globale per creare un nuovo ordine e far emergere l’Anti-Cristo… Non vi sembra esagerato?

Disney

Segni del Diavolo: Walt Disney e il numero della Bestia
Segni del Diavolo: Walt Disney e il numero della Bestia

La Disney ha accumulato nel tempo tante di quelle teorie della cospirazione da superare ogni singolo governo del mondo credo.

Naturalmente, non poteva mancarne una che additasse la corporazione come uno dei più ricchi segni del Diavolo. Tra i vari messaggi subliminali “raccolti” da esperti e curiosi, pare che il numero 666 compaia in diverse pellicole e nell’intramontabile marchio “Walt Disney”. Coincidenza?

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here