L’impianto idraulico di una casa è un sistema di tubature e meccanismi, creato per permettere la distribuzione dell’acqua potabile per l’igiene, per il riscaldamento (quando c’è una caldaia) e per la cucina; ogni casa deve essere allacciata all’acquedotto e l’impianto idraulico va collegato alla rete fognaria per quanto riguarda lo scarico.

Per realizzare un impianto idraulico è necessario seguire diverse fasi, che però cambiano a seconda che l’impianto sia di nuova costruzione o che sia da rifare, in sede di ristrutturazione.

Ovviamente, quando si tratta di realizzare un impianto ex novo, per una nuova costruzione, si ha a che fare con operazioni più semplici e meno dispendiose, rispetto al rifacimento di un impianto pre-esistente.

Vediamo le diverse fasi da seguire per quanto riguarda un impianto nuovo, seguendo i suggerimenti di questo servizio idraulico a Bologna, consultato per scrivere l’articolo.

Progettazione impianto idraulico

Quando si deve realizzare un impianto idraulico nuovo, bisogna partire da un elemento imprescindibile, ovvero la progettazione: grazie ad essa si potranno determinare sia i materiali necessari sia le tipologie di sistemi da adottare, arrivando a stilare un preventivo più o meno dettagliato e realistico delle spese che si dovranno sostenere.

È importante anche considerare le finalità dell’impianto idraulico, oltre alle caratteristiche dell’appartamento o della casa: generalmente le tubature vengono posizionate sotto la pavimentazione, però esistono anche casi in cui rimangono esterne.

In fase di progettazione si scelgono le tubazioni con i giunti, le tubazioni di scarico in PVC con giunti e colla, la rubinetteria e i sanitari; per quanto riguarda le tubazioni di adduzioni, invece, si può scegliere tra quelle in polipropilene, in rame o in multistrato e bisogna considerare anche gli attrezzi necessari sia per i lavori idraulici che di muratura.

Importante dire, poi, che l’impianto sarà costituito da una parte principale, comune anche al resto dell’appartamento e dalle parti relative ai singoli ambienti; impianto che si compone di un impianto di carico e di uno di scarico.

L’impianto di carico può essere a collettore o in derivazione, mentre quello di scarico può essere a tubo unico o a doppio tubo; quello a doppio tubo costituisce la scelta più igienica, in quanto c’è un doppio metodo di scarico nel quale si separano le acque nere da quelle bianche.

Allacciamento idrico

Per realizzare un impianto idraulico, dopo la progettazione, si devono realizzare le tracce all’interno della muratura, per posizionare le tubature; poi si deve pensare alla posa delle tubature relative all’acqua fredda, comprendendo anche le relative valvole e derivazioni.

Stessa cosa per quanto riguarda le tubature dell’acqua calda, con valvole e derivazioni; successivamente, ogni servizio igienico verrà allacciato al sistema di scarico (parliamo della rete fognaria).

L’ultimo step è quello relativo alla posa di sanitari, sifoni e rubinetteria.

Gli elementi di un impianto idraulico

Dovendoli riassumere, possiamo dire che gli elementi che compongono un impianto idraulico siano:

  • il contatore, che misura i volumi di acqua erogata e che può essere posizionato sia all’interno che all’esterno delle abitazioni;
  • l’impianto idraulico interno, costituito dalle varie tubazioni;
  • i dispositivi terminali, ovvero la rubinetteria;
  • gli scarichi, che convogliano le acque sporche all’interno della rete fognaria.

Il rifacimento di un impianto idraulico

Quanto al rifacimento di un impianto, qui ci limitiamo a dire che ai lavori precedentemente elencati, si devono aggiungere quelli relativi alle demolizioni e agli smaltimenti dei materiali che andranno sostituiti, insieme alle opere di muratura, pensiamo anche alle piastrelle, che andranno nuovamente posate o interamente o solo nelle zone dei lavori.

Quindi è evidente che la ristrutturazione di un impianto idraulico comporti costi più elevati, rispetto ad un impianto nuovo.

Leggi anche quanto può durare un impianto idraulico!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here