Seppure generalmente considerata una pratica barbara e disgustosa, in alcuni luoghi della Terra il cannibalismo è ancora praticato per le più varie ragioni: radici culturali, rituali religiosi, necessità oppure….beh, patologia seriamente preoccupante!

  1. Caverne Naihehe- Sigatoka, Fiji
Wikimedia commons
Wikimedia commons

Una volta conosciuta come l’isola dei cannibali, Fiji fu quasi completamente liberata dalle popolazioni cannibali durante il 19° secolo. L’ultimo gruppo rimasto si è ritirato nell’area delle Caverne Naihehe. Meglio starne alla larga…

2. Papua Nuova Guinea

Wikimedia Commons
Wikimedia Commons

I Korowai, popolazione abitante le rive del fiume Ndeiram Kabur nella Guinea Occidentale, usa il cannibalismo come pratica di vendetta. La tribù – costituita di 4000 persone – crede che un khakhua o stregone abbia il potere di sterminare i membri della loro tribù e, al fine di portare vendetta a una tale onta, loro debbano consumare i corpi dei defunti.

Se cerchi vendetta in Guinea, non scavare nessuna fossa!

3. Fiume Gange, India

Flickr
Flickr

Gli Aghori, una setta di monaci, eseguono atti di cannibalismo in cerca di illuminazione spirituale sulle rive del fiume Gange. La tribù una volta florida è oramai costituita da non più di 20 membri.

Una parte del rituale prevede l’utilizzo di crani umani come coppe da cui bere e l’uso delle ceneri di cadaveri da cospargere in tutto il corpo. La tribù, in ogni modo, non uccide al fine di consumare le carni del trapassato. Semplicemente, si cibano dei corpi di coloro che sono già defunti per altre cause. Questo si che è molto meglio!

4. Repubblica Democratica del Congo

Wikimedia Commons
Wikimedia Commons

Nel 2003 durante una conferenza delle Nazioni Unite alla fine della seconda Guerra del Congo, il leader della tribù pigmea Mbuti , Sinafasi Makelo, accuso’ i Congolesi della provincia di Ituri di cibarsi delle carni dei suoi fratelli pigmei.

5. Liberia

Wikimedia Commons
Wikimedia Commons

Alcuni membri di medici senza frontiere scoprirono evidenti tracce di cannibalismo dopo la prima guerra civile di Liberia. Decisero di raccogliere quanti più reperti possibili per inviare tutto ad Amnesty International e chiedere investigazioni approfondite.

Purtroppo, le prove vennero intercettate e fatte sparire dal Segretario Generale della Liberia Pierre Sane, che giustificò l’atto dicendo ” Quello che la gente fa con i corpi dopo le violazioni dei diritti civili non è di nostra competenza né preoccupazione”.

Mille grazie a Pierre Sane per la sua precisazione, questo risolve assolutamente tutto!

6.Cambogia

Flickr
Flickr

Le truppe Cambogiane furono accusate di rimuovere dai corpi senza vita dei soldati Khmer i loro cuori e fegati per cibarsene in tutta serenità. La denuncia venne mossa durante la ribellione dei Khmer rossi negli anni 70 del 1900.

7. Nuku Hiva, Polinesia francese

iStock
iStock

Quando Stefan Ramin visito’ la Polinesia francese con la sua ragazza, ebbe molto più di ciò che sperava. Durante una caccia alla capra, il turista scomparve. I suoi resti furono trovati in un vicino accampamento di una tribù di cannibali.

La guida turistica, di ritorno dalla battuta di caccia, andò dalla ragazza di Ramin per avvisarla che un incidente era avvenuto. Cerco’ poi di immobilizzarla legandola a un albero ma per fortuna la ragazza riusci’ a scappare. Non si seppe mai se la guida fosse parte della tribù o un solitario psicopatico.

8 Rotenburg, Germania

Youtube
Youtube

Il sogno nel cassetto del piccolo Armin Meiwes è sempre stato quello di uccidere e mangiare un essere umano. Una volta cresciuto, riusci’ nell’intento dopo essersi iscritto a diverse chat room postando il suo recondito desiderio e incontrando qualcuno disposto a soddisfarlo – si tratta del 43enne Bernd Brandes.

L’incontro si svolse con un grottesco antipasto di cui la portata principale furono i genitali di Brandes. Il video che Meiwes comincio’ a girare sin dai primi secondi dell’incontro va poi avanti con l’accoltellamento di Brandes da parte di Meiwes. Quest’ultimo non fu accusato di cannibalismo una volta catturato dalla polizia, dato che come reato non è contemplato nella legge tedesca. L’omicidio per fortuna lo è.

9. Miami, Florida

Facebook
Facebook

Ronald Poppo si trovava in una famosa superstrada della Florida quando un uomo nudo cerco’ di mangiare la sua faccia. Il cannibale fu identificato con Rudy Eugene, ucciso dai poliziotti che cercavano di fermare il suo pasto. Che amore di uomo.

 

Attenti alle vostre vacanze allora! Suggerirei di depennare questi posti dalla lista ma la scelta spetta a voi!

Fonti

 

LASCIA UN COMMENTO