I compro oro Firenze e di ogni altro luogo tornano protagonisti di una nuova fase di crescita economica dopo il boom iniziale che si era verificato nei primi anni del 2000.
L’inizio del nuovo millennio fu contraddistinto dalle prime conseguenze di una crisi economica ancora in atto che ha coinvolto tutto l’occidente, parallelamente la quotazione oro fu protagonista di un rally del prezzo oro che arrivo nel 2011 al valore record di 1900 dollari l’oncia.
Questa particolare congiuntura porto un gran numero di persone a cogliere l’occasione di monetizzare il valore degli ori posseduti, anche per soddisfare impellenti necessità di contanti alimentata dalle conseguenze reali della crisi finanziaria occidentale.
In quel periodo sulla spinta del rally del prezzo oro le attività compro oro usato ebbero una crescita economica improvvisa che li fece moltiplicare e diffondersi in modo capillare in tutto il paese, una diffusione favorita anche dalla mancanza di una regolamentazione precisa che permetteva di aprire questo genere di attività con un investimento minimo e minime garanzie di affidabilità.
In breve la crescita economica alimentò un giro di affari enorme che fece diventare l’italia un paese che esportava oro verso la Svizzera per essere raffinato, nonostante nel paese non fosse presente una sola attività di estrazione aurifera.
Negli anni successivi al 2011 anni la diminuzione della quotazione oro e la minore disponibilità di oro da parte delle persone, che avevano necessità di vendere i propri preziosi, portarono ad un veloce ridimensionamento del fenomeno dei compro oro usato e del volume del giro di affari che provocò una diminuzione del numero complessivo di compro oro in attività.
Nel 2017 fu poi varata una legge ad hoc sui compro oro che introdusse nel settore regole precise e molto rigorose che non hanno precedenti in italia in fatto di controllo delle attività svolte.
Questo cambiamento ha portato nel settore una selezione naturale che solo i compro oro più strutturati e meglio introdotti sul mercato hanno potuto sostenere, tanto da far divenire il settore uno dei più certi in merito a trasparenza e controllo di ogni transazione eseguita.
Ne 2019 la quotazione oro è stata protagonista di un rally che ha portato il suo valore ad aumentare del 20%, un performance che non si verificava da anni e che ha risvegliato un forte interesse degli investitori verso questo metallo prezioso.
L’aumento del valore dell’oro ha reso nuovamente appetibile anche la vendita ai compro oro di oggetti e gioielli acquistati in precedenza ad un prezzo minore, questa nuova crescita economica del valore dell’oro ha alimentato l’interesse delle persone che sono in possesso di oro in quanto la sua vendita potrebbe portare ad interessanti plusvalenze.
Questa nuova fase del mercato dell’oro sta nuovamente alimentando l’interesse verso i compro oro in attività che vedono la possibilità di un aumento del giro di affari da parte stavolta di chi aveva acquistato oro negli anni precedenti ad un prezzo minore e vuole adesso monetizzarne il guadagno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here