idee e consigli per illuminazione soggiorno

Parlando del soggiorno di una casa, dobbiamo notare che negli anni il suo ruolo si è molto evoluto all’interno degli ambienti: fino a qualche anno fa, si parlava di una stanza solo riservata agli ospiti e spesso chiusa agli abitanti. Ora invece è un ambiente molto più vivo, chi abita la casa tende ad utilizzarlo quotidianamente e per svolgere tutta una serie di attività prima deputate ad altri ambienti: in un soggiorno si studia, ci si lavora (soprattutto ora per i soggetti in smart working!), si mangia, si fa sport, si guarda la televisione, si conversa, ci si rilassa sul divano e ci si dorme, addirittura!

Insomma, parliamo probabilmente dell’ambiente più versatile di tutta la casa ed in quanto tale, merita un’illuminazione che valorizzi i diversi spazi e renda possibile lo sfruttamento ottimale di tutti i suoi spazi. L’aiuto di un elettricista è sicuramente necessario, ma partire con le idee chiare può aiutare molto. Vediamo quindi cosa si può fare per illuminare al meglio il proprio soggiorno.

Zone del soggiorno da illuminare

A seconda della metratura del soggiorno, è possibile dividerlo in zone in merito all’utilizzo che ne dobbiamo fare: in base alle diverse zone, è bene studiare un’illuminazione specifica.

Se nel soggiorno è presente una zona pranzo con tavolo e sedie, sarà bene provvedere ad illuminare quest’area specifica in modo da permettere di avere una buona visibilità: si consiglia l’uso di lampadari, da scegliere in base allo stile d’arredo, o comunque di sospensioni sopra il tavolo, in quanto forniscono buona illuminazione e sono da considerare veri e propri complementi d’arredo.

Nella zona relax, quella con divano e televisione per intenderci, bisogna studiare un tipo di illuminazione più soffusa in grado di permettere la conversazione, ma al contempo senza ostacolare la visione della tv: a tal proposito si può pensare a piccoli faretti direzionabili o a barre LED azionabili in maniera differenziata, in modo da poterli accendere separatamente all’occorrenza.

Nel soggiorno può essere presente una libreria, con annessa zona lettura: quindi si può pensare ad una lampada a piantana che vada ad illuminare la porzione di divano deputata alla lettura o la poltrona scelta per tale scopo.

Soluzioni per un’illuminazione impeccabile

In base ai gusti personali e al tipo di arredamento del soggiorno, possono essere scelte diverse soluzioni per illuminare l’ambiente.

Tuttavia, la tecnologia preferibile è quella a LED, in quanto permette di ottimizzare luminosità e consumi. Lampadine a LED che possono essere utilizzate per qualsiasi tipo di lampada, sia che si tratti di lampadari classici che di sospensioni moderne. Se si preferiscono le soluzioni minimali, una soluzione di sicuro appeal è quella delle barre LED o anche dei faretti, che permettono di illuminare in maniera impeccabile le zone scelte. Le lampadine a LED possono essere scelte, in base ai gusti personali e alle diverse zone, tra quelle a luce calda e quelle a luce fredda; in base alle diverse soluzioni, l’ambiente si presenterà in maniera differente.

Giova dire che l’illuminazione di una casa (quindi anche del soggiorno) è parte integrante del progetto, quindi andrebbe seguita con la stessa cura con cui ci si occupa dell’arredamento: meglio evitare il fai da te, preferibile farsi seguire da un esperto, il quale realizzerà un progetto illuminotecnico dettagliato.

In linea generale, si sottolinea l’importanza di una corretta illuminazione degli ambienti, in modo da valorizzare gli arredi e da rendere le zone sempre più a misura degli abitanti della casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here