Cristoforo Colombo: i Nativi Americani si confrontano con la memoria e la reputazione di Cristoforo Colombo, “scopritore” delle Americhe

L’Italia ha il pregio di contare numerosi personaggi che hanno cambiato la storia. Cristoforo Colombo è senz’altro uno di questi.

Il navigatore è stato infatti battezzato scopritore delle Americhe ed è tutt’oggi celebrato nella comunità americana. Il Colombus day – il giorno di Colombo – è celebrato in diversi Stati delle Americhe. Le celebrazioni ricordano l’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo il 10 Ottobre del 1492.

E mentre molti Stati convertono la celebrazione nella festa che commemora i popoli indigeni e la loro Resistenza, la festività evidenzia sempre di più le contraddizioni che il Colombo nazionale porta con sé.

Si perché Cristoforo Colombo non ha solo l’equivoco encomio di aver scoperto per sbaglio le Americhe. La rivendicazione delle terre continentali, lo sfruttamento delle risorse, il genocidio dei popoli indigeni d’America, la creazione di riserve. Queste sono solo alcune delle conseguenze scatenate da Colombo. Una reazione a catena che ha solcato la Terra e la storia, con conseguenze che si riverberano a tutt’oggi.

Molte persone hanno fatto pace con l’essere stati ingannati dalla frottola sull’esploratore genocida e la sua ciurma. Molti altri continuano a non riconoscere l’impatto tremendo che Colombo e tutti quelli dopo di lui hanno avuto sulle migliaia di persone native in America.

Quando Colombo, invece che raggiungere l’India, sbarcò sulle attuali Isole Bahamas pensò che gli indigeni fossero popolazioni selvagge da sfruttare. E questo è ciò che fece. Il retaggio degli esploratori andò oltre lo stupro, la schiavitù, le mutilazioni, la diffusione del vaiolo – volontaria e attentamente pianificata.

Le interviste fatte a diversi Nativi Americani sull’argomento evidenziano che parte del problema a proposito di Colombo e della percezione che se ne ha risiede nell’educazione.

Colombo: eroe o errore? Ecco come ne parla una nativa
Colombo: eroe o errore? Ecco come ne parla una nativa

Persino il nome “Indiani” è ovviamente frutto di una svista mai completamente debellata. Molti nativi si soffermano sull’impatto nefasto che l’arrivo di Colombo ebbe sin da subito sulle popolazioni indigene.

Colombo: eroe o errore? Ecco come ne parla una nativa
Colombo: eroe o errore? Ecco come ne parla una nativa

Colombo è chiamato scopritore delle Americhe, ma come è possibile scoprire qualcosa già abitato da centinaia di popolazioni diverse?

Queste interviste potenti fanno luce sul danno recato alle comunità native dall’arrivo di Colombo in poi. E come quel danno non sia ancora sanato al giorno d’oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here