L’ultimo dietro le quinte rilasciato da Game of Thrones si è rivelato una miniera d’oro di interessanti curiosità e dettagli sulla “Battaglia dei bastardi”. Vi assicuro, ci sono decisamente molti meno effetti speciali di quanto si pensi:

Ecco gli elementi salienti selezionati per voi!

  1. Un muro di cavalleria reale pronto ad assaltare Kit Harington (Jon Snow)
HBO
HBO

Un muro di 40 cavalli pronto a caricare Jon Snow – e a fermarsi all’ultimo secondo, prima di travolgerlo sul serio!

2. Lo scontro frontale ha utilizzato cavalli e cavalieri reali

Jon Snow 2
HBO
Set Jon Snow
HBO

Una dozzina di riprese di cariche a cavallo sono state registrate e interposte per questa scena epica: vivi complimenti per l’abilità di ritirarsi dalla carica all’ultimo secondo. L’effetto è molto realistico!

3. La carica di Jon Snow- lanciato nel salvataggio di Rickon- è stata filmata con un “braccio russo”, una telecamera con controllo remoto collegata a un braccio meccanico su di un Land Rover.

Braccio russo
HBO

4. Ogni singolo cadavere finto di cavallo e uomo è stato accuratamente vestito rispettando colori e vessilli delle casate coinvolte nella battaglia.

Set battaglia
HBO

5. La tattica del “muro di cadaveri” trae ispirazione da resoconti di battaglie risalenti al Medioevo e alla guerra civile americana

Battaglia
HBO

6. La strategia di base del conflitto si basa sulla battaglia di Agincourt e di Cannae, che videro Annibale contro i Romani. Il film “Ran” di Akira Kurosawa ha invece ispirato la carica della cavalleria.

Battaglia
commons.wikimedia.org

7. Iwan Rheon (Ramsay) ha dichiarato di avere sempre desiderato girare una scena con Jon Snow, parte per cui si era originariamente proposto durante le audizioni- assieme a quella di Viserys Targaryen.

Ramsay
HBO

8. La scena del pestaggio di Ramsay è stata girata per 10 ore, di modo da poterla riprendere da qualsiasi angolazione possibile.

HBO
HBO

9. Sophie Turner – Sansa Stark – ha definito la scena della vendetta contro Ramsay la sua preferita. La ragione – spiega – è che ama il modo in cui Sansa si erge fiera e intoccabile di fronte al suo caro, sadico marito. Probabilmente, tuttavia, anche lei avrà goduto quanto noi a vedere l’ingloriosa fine del suo ex aguzzino.

HBO
HBO

10. La meravigliosa scena di Sansa che si allontana soddisfatta da Ramsay è stata girata 12 o 13 volte. Il sorriso di Sansa, infatti, è davvero perfetto!

HBO
HBO

11. Benioff e Weiss si avvicinano a Rheon e dicono: “Non sarebbe bello se Ramsay andasse a finire sul trono di spade?”. Di tutta risposta, Rheon li guarda e chiede:”Il mio personaggio sta per morire, vero?”

sky.com
sky.com

12. Il muro di scudi non era originariamente contemplato nel copione; è stata aggiunta successivamente per risparmiare tempo e soldi.

HBO
HBO

Sapochnik ha spiegato che in origine l’esercito dei Bolton avrebbe dovuto eseguire una manovra a tenaglia utilizzando la cavalleria. Il fatto è che, attraverso i cavalli, troppi pezzi del restante campo di battaglia sarebbe stato visibile aumentando vertiginosamente i costi. Gli scudi, al contrario, hanno funzionato magnificamente sia strategicamente che come copertura.

13. La scena claustrofobica della ressa non era assolutamente prevista dal copione: gli obblighi dovuti alle tempistiche strette e alle piogge torrenziali ci hanno regalato questa incredibile, intensa scena.

HBO
HBO

14. In totale, ci sono voluti 25 giorni di riprese, 80 cavalli, 65 stuntman e 4 diversi team di riprese.

HBO
HBO

Secondo Sapochnik le persone che hanno partecipato alle riprese sono state in totale 600.

 

E ne è valsa completamente la pena. Lunga vita al lupo bianco, Re del Nord!

HBO
HBO

Fonti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here