Up ha fatto piangere tutti noi ma ecco che un dettaglio a volte cambia l’intera percezione di una cosa, pronti alle lacrime!

Up è uno dei film Disney più conosciuti. Una bellissima storia strappalacrime non è tuttavia l’unica ragione per cui il cartone ha meritato la nomination come miglior film e miglior film animato agli Academy Awards.

Ricordate tutti la incredibile storia del film della Disney Pixar, Up, giusto?

up
up

Ricorderete allora le scene iniziali che dipingono la relazione perfetta tra Carl ed Ellie – strappalacrime davvero!

upBeh, a quanto pare la Pixar ha avuto la brillante idea di strapparci a forza quelle dannate lacrime! Preparatevi a rivedere il film sotto una “sfumatura” diversa!

upIn effetti, nel 2015 la Pixar ha ammesso di avere utilizzato uno stratagemma per creare maggiore attivazione emotiva nel pubblico di Up. Lo studio ha creato una sfumatura di rosa particolare – definita esattamente Ellie Magenta – utilizzate in tutte le scene che riguardano il personaggio.

upEd è così che riguardando il fotomontaggio di Up…

up…risulterà più che chiaro agli occhi di tutti coloro che guardano…

up…l’uso smodato di una tonalità precisa di rosa, scarsamente definibile se non come dalla Pixar fatto…

up…usato in tutte le scene che riguardano il personaggio di Ellie, dall’età adulta alla malattia.

upPersino il suo funerale è inondato della stessa tonalità per mantenere vivo il ricordo.

upInoltre, dopo il funerale, Carl ritorna a casa e una precisa tonalità di rosa va sfumando nel cielo, a significare la dipartita di quel colore e tutto ciò che infonde nella vita di Carl

up upDunque, dando inizio a una epica avventura, Carl restituisce alla propria vita colore non appena si abbandona alle sue nuove amicizie

upE dopo la scena finale dei tre nuovi amici riuniti e in salvo…

up

… ecco che il cielo si tinge del rosa di Ellie mentre la loro casa è finalmente giunta nel luogo dei loro sogni.

upEcco che la carica emotiva – già estrema! – di un film come Up è spiegata in un piccolo dettaglio con cui la Pixar ha fregato tutti noi!

Fonti

LASCIA UN COMMENTO