Negli horror ci sono clichè – 17, un caso? – che non mancano mai; se qualcuno urla “C’è qualcuno?” in una stanza buia, benvenuto nel tuo clichè horror!

#1 Il gruppo di amici protagonisti dell’horror sono sempre quelli che ti aspetteresti: lo spiritoso emarginato, il sapientone nerd, il festaiolo strafatto, il belloccio scemo e la vergine.horror cliche

A volte un personaggio raccoglie più di uno stereotipo su di sè. Perchè non sarebbe lo stesso senza!

 

#2 I genitori sono profondamente lontani e ignari della vita dei loro figli. horror cliche

I genitori negli horror hanno sempre un posto in prima fila nella spirale discendente dei figli. Certo, una minaccia sconosciuta potrebbe ucciderli da un momento all’altro. Ma alla fine sono solo adolescenti! Stanno solo esagerando.

#3 Un rumore sconosciuto in un horror è uguale al primo ucciso di turno che deve necessariamente vedere di che si tratta. Da solo. E al buio.horror cliche

E naturalmente non finirà bene.

Quelle stessa persona urlerà “C’è qualcuno?” di fronte a uno vasto spazio buio e poco rassicurante.

E la cosa va a finire ancora peggio. Garantito.

#4 Il personaggio principale è dipinto come innocente, benevolente e in qualche modo inappropriato rispetto al resto del gruppo degli amici.horror cliche

Per lo più, la ragazza che tutte vorrebbero essere e con cui tutti vorrebbero stare.

Eh si, proprio lei. La ragazza di turno è sempre una ventenne molto bella e che attira l’attenzione.

Proprio difficile che sia un lui.

#5 E solitamente lei è anche l’ultima a rimanere viva. horror cliche

Naturalmente non ha mai tenuto un arma in vita sua nè preso lezioni di arti marziali.

Ma si sa che l’adrenalina fa miracoli!

 

 

#6 La migliore amica è una festaiola pazzesca. E spesso non è esattamente il “cervello di punta” della situazione.horror cliche

E nonostante questo, la protagonista si lascia sempre convincere a fare l’ultima stupida trovata dell’amichetta del cuore.

#7 La macchina non parte e il killer è ormai a 1 metro di distanza. horror cliche

Ma non appena il killer arriva al finestrino la magia comincia e i motori rombano!

#8 E quando il telefono diventa uno strumento di sopravvivenza non c’è campo, ovvio.horror cliche

La tecnologia che tutti vorremmo avere in tasca.

#9 Non importa quanto veloce tu corra, il killer ti raggiunge sempre in un modo o nell’altro.horror cliche

Chi avrebbe mai pensato che trasportare una sega elettrica conferisse il dono dello sprint alla velocità della luce?

#10 E se poi hai l’intelligente idea di correre via, ci sarà sempre un ostacolo pronto a farti inciampare!horror cliche

Persino le foglie possono essere letali, perciò attenzione a dove correte!

# 11 Una volta caduti, rialzarsi subito non sembra intelligente perciò il personaggio striscerà per qualche metro urlando contro il killer. Che evidentemente non risente del super-potere sonico del protagonista.horror cliche

#12 Se fai sesso in un horror, vieni ucciso. Equazione perfetta.horror cliche

Non parliamo poi di baciare qualcuno!

#13 E se sei vergine, te la cavi nei peggio massacri e disastri globali.horror cliche

#14 Un proiettile in petto uccide qualsiasi essere umano nella media. Il killer horror, naturalmente, non rientra in questa categoria. horror cliche

Il killer sembra infatti imbevuto di qualche forza incontrastata nella natura.

#15 Sembra sempre una meravigliosa idea quella di dividersi.horror cliche

Perchè no?

#16 Se c’è uno specchio in una inquadratura, puoi sempre aspettarti di vedere un mostro comparire in ogni momento.horror cliche

Perchè naturalmente specchiarsi è una occupazione cardine. Anche nei momenti più difficili.

#17 E, ciliegina sulla torta, il protagonista si prende sempre un momento prima di uccidere il cattivo per tirare fuori una frase ad effetto.horror cliche

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO