Nuove ricerche hanno reso possibile la creazione di super-robot attraverso gli elastomeri. Wolverine, fatti da parte!

I classici robot rigidi, in metallo, sono perfetti per la costruzione di veicoli o per esplorare Marte. Ma quando si tratta di afferrare oggetti fragili o di mimare i movimenti degli arti umani, i robot morbidi sono tutto ciò che serve.

Purtroppo, però i robot morbidi sono ad oggi molto delicati. Piccole lacerazioni o punture possono distruggere facilmente la loro funzionalità. Al fine di prevenire questo problema, i ricercatori hanno costruito robot morbidi con un materiale che, con un pò di calore, è capace di assemblarsi di nuovo dopo essere stato danneggiato.

Questo fattore di auto-rigenerazione proviene da un materiale sintetico, gli elastomeri o polimeri elastici. Quando scaldati, i legami molecolari che tengono insieme gli elastomeri si sciolgono e cominciano a riformare la loro originaria struttura cubica. Rimuovendo la fonte di calore, gli elastomeri si solidificano nuovamente tra loro. Poco dopo un’ora dal momento in cui sono stati danneggiati il materiale è quasi completamente rigenerato. 24 ore dopo essersi raffreddato, l’unica prova rimasta del danno è soltanto una piccola cicatrice. In questo modo, i robot morbidi sono in grado di reagire a tagli e coltellate, ripristinando la loro funzionalità quasi totalmente dopo nonostante il danno subito.

Secondo la rivista “Science robotics”, anche dopo due cicli di auto-rigenerazione i robot preservano quasi totalmente la capacità di afferrare qualsiasi oggetto. Allo stesso modo, i muscoli artificiali preservano la loro capacità di flessione e funzionalità.

In questo filmato, alcuni robot morbidi vengono messi alla prova. La loro capacità di rigenerazione è davvero sorprendente, così come la loro capacità di preservare funzionalità.

La nuova tecnologia che gli elastomeri permettono di sviluppare cambierà diversi campi della robotica, migliorando la qualità della medicina, meccanica e produzione umana.

Cos’altro dire se non: “Viva gli elastomeri!” !?

LASCIA UN COMMENTO